SLAFF – mostra “Lo Straniero”

Questo pomeriggio alle ore 18 si aprirà la seconda edizione di SLAFF – Social Lab Film Festival, rassegna di cinema e lingua madre, organizzata dalle associazioni Noix De Kola e Arthesis.

Nell’ambito di Slaff, è stata organizzata la mostra collettiva LO STRANIERO, a cura di Ivan Fassio e Marco Memeo ed è un grande onore per me prendervi parte con alcune fotografie del mio progetto “Zvezdnaya – Starlight Station”, realizzato a San Pietroburgo nel 2012.

L’Occhio e l’Orizzonte

L’orizzonte potrebbe essere indagato come se fosse la carta di una pagina: un futuro da colmare, lo spazio di un’eco, un cielo da conquistare. Ciò che vediamo, purtroppo, è soltanto lo strato iniziale, nella sbiadita stabilità di un quadro. Occorre percorrere il cammino, per percepirne tutte le profondità: affrontare il viaggio e terminarlo.

L’occhio è, in contrapposizione, una nube in prospettiva, uno sciame di nostalgia: riflessi dell’ambiente circostante dispensano i personaggi in scena da ogni responsabilità. Se non fosse così, l’isolamento sarebbe tempesta, perché la parola è relazione. E tradirsi significherebbe soltanto apporre un’immagine isolata e inautentica tra se stessi e il mondo, indirizzare il proprio speciale messaggio a tutti o a nessuno…

Ivan Fassio

RobertaCorregia_Zveznaya-24

Per gli approfondimenti a cura di Ivan Fassio sugli altri artisti che esporranno alla mostra LO STRANIERO rimando al sito L’ ARTE DELLA RETORICA