dima
  • Sciolta la vita, spiegate le ali

    "Life Gone, Wings Unfolded" (2010)
    Sono sguardi lontani che ci troviamo di fronte e sono occhi che guardano verso il basso mentre incontrano i nostri smarrimenti innanzi agli impietosi misteri che sorvegliano e sovrastano. Austeri guardiani, imprigionati dagli uomini nella quotidiana paziente presenza, raccolgono ogni nostra rassegnata invocazione, ogni preghiera, ogni saluto sommesso. Sono figure pregne di decadente eleganza, ritratte nell’ apparente dimessa fragilità, appese ad un cielo che vuole essere misericordioso. Gli angeli e le spose, dal viso eroso dalla continua carezza di vento, proposti da Roberta Corregia, sono il segno di un passato che si sgretola e ricorda momenti di grandezza e di appartenenza, sono il silenzio e l’attesa nel rumore dei passi sulla ghiaia smossa. Testimoniano la memoria e il riparo nella solitudine delle fede ma sono anche materia, pietra e marmo, umile gesso e ferro, tracce in un percorso dove ci accoglie la quiete consapevole che non teme simboli o ataviche paure ma sa riconoscere la bellezza livida e ritrosa, amore e morte avvinte nel gioco infinito delle parti da sempre assegnate, ritratte con determinato pudore.

    Eugenio Carena